Il gingerbread della ginger head

Proprio così: ginger head!!
Sabato è stata giornata di cambiamenti, sono andata dalla parrucchiera e sono tornata a casa ginger – come l’anno scorso più o meno – a dire il vero io volevo il colore pieno dalla radice alle punte, ma la ragazza mi ha rammentato del problema della ricrescita e mi ha suggerito di fare dei colpi di sole ramati, l’ho lasciata lavorare facendomi gli affari miei sui social, riviste di cucina, libri & Co. e mi sono ritrovata a fine lavaggio con uno shatush rame. Odio lo shatush perché per me è una ricrescita camuffata da trattamento delle star, ma ci sono passata sopra con il compromesso del cappellino fino a quando non mi sarò abituata all’idea…

1

Ieri mattina sono stata a Trezzo sull’Adda per la camminata della solidarietà di Natale, una corsa di beneficenza per l’AVIS e volontari della protezione civile. C’erano 3 percorsi 8-10-21 km, ho deciso di correre gli 8 temendo di non riuscire nemmeno ad arrivare in fondo ed invece non solo ero fresca e pimpante al traguardo, ma avevo voglia di correre ancora! Mi sento praticamente già pronta per la Wings for Life. Mi sono iscritta al sito Bibrave per trovare gare interessanti e condividere le mie esperienze sulla corsa, QUI c’è il mio profilo. Nel pomeriggio mi sono ricordata di aver promesso ai miei amici della palestra di portar loro i miei biscottini famosi di Natale: i ginger bread!

20151220_214953_001


OMINI DI PAN DI ZENZERO
tempo di preparazione 2 ore e mezza circa.

160g di zucchero di canna
150g di burro
150g di miele
1 uovo
350g di farina
10 g di zenzero in polvere
10 g di cannella in polvere
5 g di chiodi di garofano in polvere
5 g di bicarbonato
1 pizzico di sale

PROCEDIMENTO:
Montate il burro a temperatura ambiente con lo zucchero di canna finchè non diventa spumoso. Incorporate miele e uovo e mescolate con una spatola per amalgamare bene. Setacciare ed unire la farina, le spezie, il bicarbonato ed infine un pizzico di sale e lavorare il composto fino a quando non sarò omogeneo. La pasta dei vostri biscotti a questo punto è pronta, ma risulterà molto morbida al tatto, riponetela così com’è nella ciotola dentro al frigorifero per almeno 2 ore. Infarinate il piano da lavoro e stendeteci sopra l’impasto a uno spessore di circa 5 mm avendo cura di spolverarlo ogni tanto con della farina per non farlo appiccicare al mattarello. Con il coppapasta a forma di omino riccavate i biscottini che andranno poi infornati a forno statico già riscaldato a 180°C per 10-12 minuti.

20151220_204749

Li ho fatto con molta calma rispetto all’anno scorso e sono riuscita a fare anche dei pacchettini molto carini con i candy canes da appendere all’albero. Avevo anche fatto la glassa per le faccine ed i bottoncini degli omini, ma ahimè qualcosa è andato storto e non si riusciva ad asciugare… penso che li rifarò presto facendo più attenzione alle dosi di zucchero a velo.

Annunci

6 thoughts on “Il gingerbread della ginger head

  1. doodlemarti

    Guarda che meraviglia i tuoi gingerbread!!! E i sacchetti poi sono troppo belli, bravissima!
    Eh, pe ri capelli…guarda ti capisco, perché, come sai, anche io quassù faccio fatica a trovare una parrucchiera brava. A Bologna ho il mio guru (e adesso uno pure a Seregno)…potessi teletrasportarmi lo farei!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...